98786352ab62965a07c516ba5d449e8a

Maró, possibile il rientro di Girone

Potrebbe far rientro presto in Italia Salvatore Girone, il fuciliere di marina accusato, assieme a Massimiliano Latorre, di aver ucciso due pescatori indiani nel febbraio del 2012 mentre si trovava in missione antipirateria a bordo della nave mercantile Enrica Lexie, al largo delle coste indiane del Kerala.

È quanto si apprende dalle dichiarazioni rilasciate all’Ansa, dell’Ambasciatore Francesco Azzarello, agente del governo italiano davanti al tribunale arbitrale internazionale dell’Aja. “L’Italia è convinta che vi siano i presupposti, sia giuridici che umanitari, affinché il Tribunale arbitrale possa considerare positivamente la possibilità di far rientrare il Fuciliere di Marina, Salvatore Girone, cui va il nostro pensiero affettuoso, in attesa della decisione dello stesso Tribunale sulla giurisdizione del caso” – ha affermato Azzarello.

Domani, infatti, si aprirà a l’Aja, l’udienza sulla richiesta di “misure provvisorie” a tutela di Salvatore Girone.

La decisione dei cinque giudici sulla richiesta di far rientrare in patria il maró e di farlo rimanere in Italia per tutta la durata dell’arbitrato, dovrebbe arrivare, secondo quanto riportato dall’ansa, tra circa un mese. La questione dei marò italiani sará, inoltre, al centro del vertice Ue-India in programma per domani a Bruxelles.

Il tema sarà, difatti, uno degli argomenti del bilaterale del premier Narendra Modi con il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, ed il presidente della Commissione, Jean Claude Juncker.

Condividi su
Tags: No tags