79e08f32fa8a036f84441baab7b7a7ff

Novara, Marco Schirosi nominato Segretario provinciale di Ugl LeS Polizia di Stato

In occasione della nomina, il Segretario Generale Giovanni Iacoi, intervenuto in Questura, ha illustrato il programma #lapoliziachemeritiamo ai colleghi.

E’ Marco Schirosi il Segretario di Novara di Ugl LeS Polizia di Stato. La nomina è stata ufficializzata dal Segretario generale Giovanni Iacoi in un incontro in questura a Novara al quale hanno partecipato, tra gli altri, il Segretario provinciale organizzativo Marco Ghisleri e il Segretario regionale Piemonte Ivan Avalle.

Schirosi si è detto lusingato dell’incarico ed ha ribadito il suo impegno a rappresentare al meglio le istanze dei colleghi. Inoltre, in merito al programma su cui si fonda l’attività di LeS Polizia, #lapoliziachemeritiamo, ha affermato: “Lavorare per una Polizia nuova, efficiente e meritocratica è un dovere a cui non possiamo sottrarci. Lo dobbiamo a noi stessi ma soprattutto ai cittadini”.

#lapoliziachemeritiamo, illustrata dal Segretario Generale Giovanni Iacoi, si basa su due punti fondamentali: riformare il sistema giudiziario italiano ridando alla Polizia di Stato il ruolo che le spetta e cancellando definitivamente la titolarità delle indagini in capo alla Magistratura (#stopalmagistratopoliziotto) e lavorare ad un testo unico di norme che regolamentino l’amministrazione della Polizia di Stato (#StatutodeiPoliziotti) così superando l’attuale ordinamento scritto nel 1981.

Nel corso del suo intervento, Iacoi ha affrontato la questione dei procedimenti disciplinari a carico dei poliziotti che vede nella Provincia di Novara numerosi casi: “La situazione è inaccettabile – ha affermato il Segretario generale. I poliziotti sono messi alla gogna sulla base di procedimenti spesso infondati, ingiusti e giudicati sulla base di regole antidemocratiche che sconfessano la legittimità dell’istituzione che rappresentiamo. I vertici che giudicano i poliziotti, tra l’altro, non rispondono della propria decisione. Ad oggi ci risulterebbero circa 16 poliziotti con pendenze disciplinari su 25 operatori in forza all’Ufficio Volanti.

C’è qualcosa che no va! Un’anomalia che non trova alcun precedente in Italia. Ci auguriamo che, quello che sembra essere uno ‘sport nazionale’, diventi sempre più la soluzione ultima da considerare solo in casi in cui è evidente la violazione degli obblighi cui siamo chiamati e nella Questura di Novara sui colleghi non c’è nulla di evidente”.

Novara, 17 Giugno 2016

Condividi su
Tags: No tags