giannitonelli

Siamo vicini all’amico sindacalista, e deputato, On. Gianni Tonelli.

Siamo vicini all’amico, sindacalista, oggi deputato, On. Gianni Tonelli in merito al procedimento disciplinare di sospensione aperto dal Capo Polizia Gabrielli nei suoi confronti.

In un comunicato diffuso oggi, il Pref. Gabrielli dichiara: “I rilievi disciplinari contestati riguardano unicamente il linguaggio irriguardoso con il quale si e’ attribuito al capo della Polizia la volonta’ di utilizzare le visite alle questure, ed agli uffici territoriali, per far passarelle in vista di una asserita partecipazione alla competizione elettorale.”

Le dichiarazioni di un sindacalista non sono soggette a sindacato, o subordinazione alcuna, tantomeno da parte del Capo della Polizia. Quelle, di un poliziotto, al contrario, sì.
Ciò significa che l’amministrazione vuole imbavagliare i sindacalisti al fine di sottometterli alla propria volontà? Oppure è sintomo del fatto che non sono ben viste le critiche sindacali pena la punizione? Siamo in democrazia oppure è in atto una sovversione delle regole?
Si faccia chiarezza al più presto, per il bene di Gianni ma anche per il bene dei sindacalisti/poliziotti e della categoria che rappresentiamo!
Tieni dura fratello 💪🏻🇮🇹

#LesWeCan

Condividi su
Tags: No tags