Manifestazione cancellata

Cancellata la manifestazione di oggi del Sindacato di Polizia LeS dal titolo “Diritti sindacali calpestati, un 1 e 37 minuti regalati alla criminalità”, in occasione dell’arrivo del Capo della Polizia Prefetto Franco GABRIELLI per l’innaugurazione del nuovo Commissariato di P.S. di Castrovillari.

La manifestazione, nelle modalità e nelle forme richieste, è stata, di fatto, impedita con decreto emanato dal Questore di Cosenza Giovanna PETROCCA la quale ha imposto, a 5 poliziotti/sindacalisti, di manifestare a non meno di 200 metri dal luogo indicato, previa richiesta del suolo pubblico al Sindaco di Castrovillari e ovviamente rispettando le disposizioni anti-covid (prescrizioni notificate alle ore 17:10 di ieri).

Prescrizioni che a nostro parere sembrano esagerate quasi a voler paragonare i POLIZIOTTI ad un gruppo di BLACK BLOC e/o a GRUPPI ANTAGONISTI, che potevano creare GRAVE TURBATIVA DELL’ORDINE E DELLA SICUREZZA PUBBLICA tanto da trattenerli a oltre 200 metri. C’è voluta tanta fantasia per decidere di limitare una libera manifestazione pacifica, ma è anche vero che la manifestazione è stata decisa proprio dalla stessa persona contro cui si stava manifestando.

COME DIRE CHE L’IMPUTATO DIVENTA GIUDICE E GIUDICHI SU SE STESSA.

Una pura follia! La manifestazione, teniamo a ribadirlo, si sarebbe svolta in modo PACIFICO con l’esposizione di uno striscione con l’effige del sindacato LeS ed una frase oltre che un volantinaggio per spiegare i motivi dell’azione sindacale fatta contro il Questore di Cosenza.

Tutto in totale silenzio e compostezza per onorare l’intitolazione della strada, e della sala riunioni del Commissariato di P.S., ai colleghi caduti Emanuela LOI e ai “Figli delle stelle”. Loro sì che meritano il nostro rispetto! Un’occasione persa di democrazia che ci porterà ad adire alle vie legali per violazione e contrazione dei diritti sindacali e di manifestazione costituzionalmente garantiti.

 Questa non è la Polizia che i poliziotti meritano e noi smuoveremo le coscienza… adesso passeremo la parola ad un Giudice terzo! W LES

Cosenza 23.07.2020

Il Segretario Generale Provinciale

Renato GUAGLIANONE