POLARIA - Polizia di frontiera aerea

POLARIA FIUMICINO? LES – Libertà e Sicurezza della Polizia di Stato – c’è!

Se fino ad oggi i “grandi” sindacalisti (presenti a Fiumicino) hanno sempre chiuso gli occhi e fatto finta di non vedere le diverse problematiche che vivono quotidianamente i colleghi, da questo momento non sarà più così perché da oggi a Fiumicino c’è un sindacato in più: LES (Libertà e Sicurezza Polizia di Stato).

FINALMENTE SI CAMBIA MUSICA!

Il LES (Libertà e Sicurezza della Polizia di Stato) è entrato ufficialmente negli Uffici della Polaria contrapponendosi agli stereotipi a cui i poliziotti dell’aeroporto si erano abituati e, la nostra rappresentante locale Domenica GIANCARLI, è già riuscita a portare in maniera elegante importanti risultati per la categoria.

Tanto è vero che in data 17 dicembre u.s. una delegazione del LES, rappresentata dal Segretario Generale Provinciale Luca Andrieri e dalla segreteria locale Domenica Giancarli, ha incontrato il dirigente della Polizia di Frontiera Dott. CASAVOLA insieme ai propri collaboratori dott. Mattei e d.ssa Mariotti.

L’incontro, fortemente voluto dalle segreterie, è stato necessario per la risoluzione di alcune problematiche emerse in un nostro precedente comunicato, in cui abbiamo sottolineato le diverse criticità esistenti alla Polaria.

Gli argomenti trattati sono stati molteplici e tutti ben argomentati dalla nostra segretaria Locale, ed il confronto si è svolto in un clima sereno ed abbastanza disteso. Il dott. CASAVOLA ha riconosciuto ed apprezzato il nostro intervento decidendo di prendere in seria considerazione i punti esposti per migliorare l’ambiente lavorativo.

In primo luogo è stato affrontato il problema degli extracomunitari che vengono “parcheggiati” nella saletta della Polizia di frontiera, rivisitando i servizi ed aggiungendo personale ogni qual volta le esigenze lo dovessero richiedere. Inoltre, si è reso disponibile, assieme ai suoi collaboratori, a trovare nuove soluzioni per rimodulare il servizio di vigilanza nella sala fermati.

Il dirigente ha messo nella disponibilità altre stanze dividendo i “fermati” dai “respinti” e promettendo di far ritinteggiare le sale e rifornire tutte le postazioni con dispenser di gel sanificante, mascherine e altri d.p.i. e, laddove dovessero sorgere criticità con persone provenienti da altri Paesi e che sono in stato di fermo, proprio per garantire la Sicurezza dei colleghi visto che non vi è alcun obbligo nel fare i tamponi da parte dei respinti, la dirigenza si è esposta ulteriormente nel sottolineare che farà effettuare tamponi a spese proprie da ditte esterne.

E’ stata chiarita la situazione riguardante l’O.P. che non viene più pagato come negli anni precedenti, al personale impiegato nella “vigilanza fermati”, in quanto vi è un’ordinanza del Questore che regola tale istituto e che attualmente è stata revocata, ma ci è stato promesso che resterà inalterato comunque lo stesso monte ore anche se i voli e i passeggeri presso lo scalo aereo sono diminuiti causa COVID.

Il dott. CASAVOLA si è dimostrato molto sensibile alle nostre richieste e nel corso della riunione ha ascoltato molto attentamente i problemi sollevati da questa O.S. e ogni punto ha avuto rapida soluzione.

Si è inoltre reso disponibile ad altri incontri e da subito ha dato disposizioni affinchè la Polizia di Frontiera sia da oggi più attenzionata ed organizzata, dove ognuno ha un proprio ruolo ben definito per far sì che non si verifichino più situazioni di disagio per il personale che opera in tale settore.

La segreteria locale sarà comunque sempre vigile ed attenta e relazionerà alla segreteria provinciale qualsiasi anomalia e qualsiasi problematica dovesse sorgere negli ambienti di lavoro dell’aeroporto più importante d’Italia.

Siamo e saremo sempre a disposizione di chi vorrà unirsi a noi per migliorare e migliorarci!!! A presto e buon lavoro a tutti.

Roma, 19 dicembre 2020

La Segretaria Locale Polaria Fiumicino

Domenica Giancarli

Il Segretario Generale Provinciale

Luca Andrieri

Condividi su