LeS Libertà e Sicurezza - Logo a pieno schermo

Richiesta invio telematico ai sensi degli artt. 22 e ss. della Legge 7 agosto 1990, n°241 copia atti amministrativi relativi al Settore Misure di Sicurezza Personale (c.d. Ufficio Scorte).

Al Signor Questore Di Caserta

Piazza della Prefettura nr. 5

c.a. dr. Antonio BORRELLI

gab.quest.ce@pecps.poliziadistato.it

e, p.c.

Ufficio Relazioni Sindacali

QUESTURA DI CASERTA

questura.relazionisindacali.ce@poliziadistato.it

Al Segretario Generale Nazionale – Les

c.a. Giovanni Iacoi

lespoliziadistato@pec.it

Signor Questore,

la scrivente Segreteria Provinciale di “Libertà e Sicurezza Polizia di Stato (LeS)”, in qualità di organizzazione sindacale portatrice di interessi diffusi ex art.9 della legge 241/90,

PREMESSO

  1. che “Libertà e Sicurezza Polizia di Stato (LES)” è un’organizzazione sindacale dei lavoratori e lavoratrici della Polizia di Stato presente su tutto il territorio dello Stato, organizzata in segreterie provinciali, tra le quali la Segreteria Provinciale di Caserta;
  2. che recentemente la Segreteria Provinciale di Caserta del LES ha ricevuto, sia da iscritti al sindacato che da soggetti esterni allo stesso, numerose segnalazioni e lamentele in ordine ai turni di lavoro del Settore Misure di Sicurezza Personale (c.d. Ufficio Scorte) che sembrano voler favorire alcuni poliziotti a svantaggio di altri, in palese violazione del principio di rotazione previsto dall’A.N.Q. e dai limiti consentiti dallo stesso;
  3. che, da segnalazioni pervenute, vi è stata una disparità nell’avviamento alle giornate di

Aggiornamento Professionale in palese violazione dell’art. 20 dell’A.N.Q.;

  • che, così come riferito, non tutto il personale inquadrato nel Settore Misure di Sicurezza Personale è in regola con la frequenza del corso di aggiornamento per operatori scorte e sicurezza personale da tenersi con frequenza triennale presso il C.A.I.P. di Abbasanta (OR);
  • che, sempre su segnalazione, nella composizione delle unità operative vi è una violazione dell’art 3 (Gerarchia) D.P.R. 24/04/1982, n. 335, in quanto, su dispositivo di sicurezza (4° livello) il dipendente più alto in grado, (privo di corso di  specializzazione) viene comandato con mansioni “Autista e Capo Equipaggio” mentre l’altro dipendente più basso in grado (con il corso di specializzazione) viene comandato con mansione di “Tutela”.
  • che, come segnalato, vi è la predisposizione di giornate di Congedo Ordinario e Riposi Legge 937/77 d’ufficio, ovvero, senza richiesta del dipendente come previsto dal’art 14 c. 8 D.P.R. 395/1995;

CONSIDERATO

che la scrivente organizzazione, in quanto legittimata ad agire a tutela dei diritti dei lavoratori e dei propri iscritti, qualificati indefettibilmente come interessi “super individuali” ed al fine di accertare la fondatezza delle lamentele e segnalazioni ricevute, ha interesse a conoscere i turni di lavoro espletati dal personale del ruolo Agenti/Assistenti, Sovrintendenti ed Ispettori, tali da poter evincere i carichi di lavoro assegnati e le mansioni.

C H I E D E

ai  sensi  e  per  gli  effetti  di  cui  all’artt.  22  e  25   della   Legge   241/90,  entro il   termine di giorni 30 (trenta) l’invio per via telematica, dei sottonotati documenti del Settore Misure di Sicurezza Personale (c.d. Ufficio Scorte), anche al fine di attivare le procedure giurisdizionali:

  1. ordini di servizio giornalieri art. 42 D.P.R. 782/85  e  relative  variazioni  dei servizi giornalieri dal 01/12/2020 al 31/12/2020;
  2. pianificazione settimanale dei servizi art. 7, comma 8 dell’A.N.Q., dal 01/12/2020 al 31/12/2020;
  3. documentazione relativa ai cambi turno disposti d’ufficio art. 11 c.2 lett. B dell’ANQ, dal 01/07/2020 al 31/12/2020 dei singoli addetti al Settore Misure di Sicurezza Personale;
  4. documentazione relativa  ai  cambi  turno richiesti dal personale art. 11 c. 2 lett.  A dal 01/07/2020 al 31/12/2020 dei singoli addetti al Settore Misure di Sicurezza Personale;
  5. documentazione relativa alle prestazioni di lavoro straordinario emergente suddividendo per grado ricoperto, evitando ogni riferimento a singolo dipendente al fine di tutelare la privacy , art. 16 c. 2 dell’ANQ dal 01.12.2020 al 31.12.2020;
  6. foglio firma di entrata e uscita dal 01/12/2020 al 31/12/2020;
  7. documentazione relativa all’addestramento professionale, all’esercitazione al tiro e tecniche operative, art. 20 dell’ANQ, degli addetti al Settore Misure di Sicurezza Personale relativo al periodo dal 01.01.2020 al 31.12.2020;
  8. documentazione relativa allo status dell’aggiornamento al corso di addestramento per operatori scorte e sicurezza da frequentare c/o CAIP di Abbasanta (OR), degli addetti al Settore Misure di Sicurezza Personale;
  9. documentazione inerente la corrispondenza tra giorni di congedo ordinario concessi e giorni di congedo ordinario effettivamente richiesti ivi compresi i Riposi Legge 937/77 dagli addetti al Settore Misure di Sicurezza Personale relativa al periodo dal 01/01/2020 al 31/12/2020.

Al fine di  evitare  ogni  equivoco  procedurale,  i  dati  su richiesti  dovranno riguardare solo il personale contrattualizzato e cioè dalla qualifica di  Agente  fino  a quella di Sostituto Commissario Coordinatore.

Con la presente, altresì, si chiede  di  conoscere  il  nome  della  persona  responsabile del procedimento dell’Ufficio in questione.

Le comunicazioni di rito potranno essere inoltrate  al  rappresentante  legale Provinciale della richiedente Organizzazione Sindacale, Segretario Generale Provinciale Libertà e Sicurezza Polizia di Stato (LeS), Antonio PORTO , (cell. 342/7173838), email lespoliziacaserta@gmail.com, pec antonio.porto@pec.it.

La Segreteria Nazionale LeS, che legge per conoscenza, voglia predisporre i seguenti quesiti al Superiore Ministero:

  1. Legittimità di comandare su unità operativa addetta a servizio di tutela 4° Livello un dipendente privo di specialità con mansioni di autista e capo equipaggio, unitamente ad altro componente con specialità e mansione di tutela ma più basso in grado dell’altro componente;
  2. Disposizioni sull’impiego nei servizi di scorte e tutela di unità specializzata che non ha frequentato il previsto corso di aggiornamento per operatori scorte e sicurezza presso il CAIP di Abbasanta (OR) nei termini previsti, rispetto ad unità specializzata in regola con la frequenza del predetto corso di aggiornamento.

Egregio Sig. Questore, questa O.S. non può nel modo più assoluto tollerare ulteriormente la gestione e la disparità di trattamento di alcuni dipendenti del Settore Misure di Sicurezza Personale, ci consenta, in barba ai specifici protocolli dei servizi di scorte e tutela emanati dall’Ufficio Centrale Interforze di Sicurezza, ritenendo oltremodo che tale gesto è da ritenersi grave al punto da configurarsi come “condotta antisindacale”, che siamo disposti a dimostraLe con un successivo incontro.

Stimabile dr. Borrelli, la Sua disponibilità e il Suo operato si è sempre ispirato al dialogo e confronto sindacale, ma ci sembra doveroso, nei confronti dei colleghi che quotidianamente ci segnalano anomalie, intervenire sulla questione in modo netto poiché siamo stanchi di assistere a questa scarsa considerazione del Settore in questione e altrettanto stufi di dover intervenire in continuazione per far rispettare le specifiche regole che contraddistinguono questo delicatissimo servizio della Polizia di stato.

Sarà cura della scrivente Segreteria informare l’Ufficio Relazioni Sindacali e la Segreteria Nazionale LeS, che leggono per conoscenza, sulle eventuali iniziative da intraprendere in caso di violazioni normative a tutela delle donne e degli uomini della Polizia di Stato qui rappresentati.

La presente consta di n.4 (quattro) pagine, in caso di mancata o parziale ricevuta si prega di contattare questa Segreteria Provinciale del LeS.

Si resta in attesa di urgentissimo riscontro.

Caserta, 05/01/2021

Il Segretario Generale Provinciale

Antonio PORTO

Condividi su