Concorso 400 posti Vice Ispettori Tecnici – “MERO ERRORE MATERIALE”

Sig. Capo della Polizia, Pref. Franco Gabrielli
da diverso tempo constatiamo che le avventure, o per meglio dire le disavventure, per il Ruolo Tecnico della Polizia di Stato sembrano non avere fine.

Questa volta è toccato al concorso interno per la copertura a 400 posti da Vice Ispettore Tecnico laddove la commissione, composta da diversi membri interni ed anche alcuni componenti esterni, ha dichiarato sul bollettino ufficiale supplemento straordinario n. 54 del 16 febbraio 2021 che per “MERO ERRORE MATERIALE si è indicato il punteggio massimo di 5 punti, a differenza di quanto stabilito dal decreto del Capo Polizia-Direttore Generale della Pubblica Sicurezza del 9 aprile 2018 così come integrato e modificato dal decreto del 29 marzo 2019 e dall’art. 5 comma 1 lettera a) punto 5 del bando di concorso che prevede invece il punteggio massimo di 4 punti”.

Senza scendere nel merito del cosiddetto “mero errore”, a malincuore rileviamo che almeno il Presidente della commissione incaricata o qualcuno dei componenti poteva accorgersi di quanto stava accadendo sicuramente prima della pubblicazione della lista dei candidati vincitori.

E’ indubbio il danno irreparabile che si è venuto a creare nel momento in cui il collega si è visto vincitore del concorso ed adesso, suo malgrado, dovrà giustificarsi con moglie, figli, parenti, amici e colleghi (a cui aveva inevitabilmente riferito la bella notizia) che era tutto uno scherzo perché chi aveva il compito di dire la verità non l’ha fatto. Eppure in questo concorso bisognava solo saper fare la somma algebrica con una difficoltà da scuola elementare…..!!!

Sig. Capo della Polizia, nella speranza che ciò non debba più accadere, ci aspettiamo un’inchiesta disciplinare e quantomeno l’abbassamento del Rapporto Informativo di quei dirigenti che hanno dimostrato che non sanno fare i conti.

Roma, 18 febbraio 2021

Il Segretario Generale

Giovanni Iacoi

Condividi su