Mascherine chirurgiche - Protezione da Covid-19

Verifica urgente relativa alla presenza DPI “pericolosi per la salute” oggetto disequestro da parte della Procura di Gorizia

Al Signor Questore di Torino Al Sig. Dirigente Comparto Polstrada Piemonte e Valle D’Aosta

Al Sig. Dirigente Comparto Polfer Piemonte e Valle D’Aosta Al Sig. Dirigente Reparto Prevenzione Crimine “Piemonte”

Al Sig. Dirigente Comparto Polizia Postale Piemonte e Valle D’Aosta

Al Sig. Dirigente V Reparto Mobile Al sig. Dirigente Autocentro Piemonte e Valle D’Aosta Al Sig. Dirigente 1 Zona TLC Piemonte e Valle D’Aosta

Al Sig. Dirigente Polizia di Frontiera Piemonte e Valle D’Aosta

e.p.c.

R.S.P.P.

Al Sig. Prefetto di Torino All’Ufficio Sanitario della Questura di Torino Al Sig. Segretario Nazionale LeS

Illustri Autorità,

la scrivente O.S. con la presente chiede di verificare con celerità se presso gli Uffici da Voi diretti siano stati distribuiti dispositivi di protezione individuale oggetto di sequestro penale da parte dell’A.G. della Procura presso il tribunale di Gorizia.

Invero il nostro intervento segue analoga attività sindacale portata avanti dalla Segreteria di Roma e da numerose testate giornalistiche, che nello specifico appurava che detti DPI (mascherine FFP2 e FFP3) venivano utilizzato dal personale della Polizia di Stato nonostante ritenuti dalla Procura “pericolosi per la salute” e con ridotta “capacità filtrante”.

In considerazione di quanto sopra, ritenendo gravissimo fornire D.P.I. pericolosi ai poliziotti della provincia di Torino, tenuto conto anche della peculiarità dell’attività svolta che impone loro ad avere contatti con possibili soggetti affetti da Covid-19, si chiede con effetto immediato di accertare se le mascherine appartenenti ai lotti sequestrati siano stati assegnati agli Uffici in indirizzo, ed in caso affermativo, di provvedere con sollecitudine a sequestrarle, in attesa delle determinazioni dell’A.G. competente.

Quanto sopra nell’interesse della salute degli operatori di polizia e nel rispetto delle norme del D. Lgs 81/2008.

Sicuri della sensibilità delle SS.LL. per la materia rappresentata, si rimane in attesa di un cenno di riscontro, porgendo distinti saluti.

Il Segretario Generale Provinciale

Giuseppe PITTI

Condividi su